HomePrimi Piatti Pasta Fredda alla Norma

Pasta Fredda alla Norma

Comments : 2 Posted in : Primi Piatti on by : Paprica e Cannella Tag:, , , , , , , ,

La pasta alla norma è un piatto che non può mancare sulle tavole di noi siciliani, questo  lo abbiamo già detto ma non abbiamo detto che questo piatto strepitoso può anche essere servito anche freddo.

Con la preparazione a freddo ridurrete al massimo l’uso dei fornelli ed otterrete un sapore unico di tutti gli ingredienti.

La pasta fredda alla norma  è un piatto che potrete proporre nelle vostre cene estive.. i successo è assicurato.

Ingredienti per 4 persone

  • 350 g di pasta corta
  • 400 g di pomodori pachino
  • 2 melanzane di media grandezza
  • 2 spicchi d’aglio
  • sale
  • olio extravergine di oliva
  • basilico
  • ricotta salata
  • olio di girasoli per friggere

Preparare questa pasta fredda è molto semplice. Iniziate a lavare e tagliate a cubetti la melanzana (se preferite togliete la buccia) e mettetela in un colapasta cosparsa di sale per eliminare l’acqua di vegetazione.

Lavate il pomodoro, tagliatelo in quattro e trasferitelo in una ciotola capiente. Conditelo con l’aglio, basilico, il sale e l’olio extravergine di oliva e lasciatelo macerare per 30 minuti circa.

Riprendente le melanzane e sciacquatele sotto il rubinetto, strizzatele e friggetele nell’olio bollente.

Nel frattempo fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata.

Scolate la pasta al dente e conditela con il pomodoro, le melanzane fritte e la ricotta salata grattugiata. Amalgamate bene tutti gli ingredienti quindi riponetela in frigo fino al momento di servirla.

Fresca, semplice e goduriosa!

facebook - paprica e cannellaSe volete diventare fan della mia pagina facebook ed essere sempre aggiornati sulle nuove ricette cliccate QUI e quando si apre la pagina cliccate Mi Piace in alto a destra

 

 

 

 

 

2s COMMENTS

2 thoughts

  • Gianni B.
    Luglio 31, 2016 at 3:29 pm

    Sublime gustosità questa pasta, ti ringrazio, un caro saluto.

    • Paprica e Cannella
      Luglio 31, 2016 at 3:41 pm

      🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *